ANTONELLO SILVERINI

Antonello Silverini (Roma 1966)
Stile onirico, visionario, poetico. Mai banale. Fulminante è stato l'incontro con l'immaginario di Philip K. Dick, con cui Antonello Silverini si è imposto nel mondo dell'illustrazione grazie a un'estetica originale, carica di intuizioni, rimandi, citazioni. Le copertine edite da Fanucci per il 25° anniversario di Dick segnano un netto distacco dal linguaggio fantascientifico e lo rinnovano grazie a uno sguardo obliquo. La sua tecnica è il risultato di un processo creativo in cui il collage si fa narrazione. “Dada” per alcuni: la passione per la composizione fa convivere la computer grafica con interventi pittorici e genera soggetti impossibili, in bilico fra realtà e astrazione. Il suo ingresso nel mondo della carta stampata è avvenuto col Sole 24 ore e Repubblica; da quando è stato rifondato l'inserto domenicale del Corriere della sera, Silverini è diventato uno degli illustratori di punta de La lettura. Collabora inoltre con Mondadori, E-il Mensile/Emergency, Panorama, Rusconi-Hachette, Geo, De Agostini Editore, il Manifesto, Sensito Films (France), Fairwood Press (USA), Stanford Magazine (USA), Lens (USA), DeltaSky Magazine (USA). Ha realizzato il manifesto del Courmayeur Noir in Festival (2007) e del Viareggio Film Festival (2000). Sua è l'immagine del Festival Internazionale del Film di Roma del 2012, per il quale ha realizzato anche la sigla animata. Tra i vari premi gli sono stati assegnati premio Zavrel (2006), Accademia Pictor – Torino (2005). E' stato inserito nel Luerzer's Archive – 200 Best Illustrators Worldwide.



Un signore molto vecchio con certe ali enormi
In terra ostile
Ophelia
Bandiera rossa
Sleeper
Autunno
 

Teatrorosso
America in bianco e nero
Tourneuse
Camille Paglia
Retorica
Franz Kafka
 

Sciascia/Pasolini
Negazionismo
Scrittori giardinieri
Empatia
Salman Rushdie
Michel Houellebecq
 

Lupus in fabula
Niccolò Machiavelli
Marcel Proust
Musica libera tutti
Cina
Philip Roth